aaaaaa a aaaaaa a
       
       
   
 
 

Intramoenia. Si va verso la proroga al 31 dicembre.

 
 
   

Il voto di ieri mattina a conclusione dell'esame sul decreto legge 89 riguardante la “Proroga di termini in materia sanitaria”. Il testo in Aula la prossima settimana. Balduzzi: "D'accordo ma adesso basta proroghe". Presto il provvedimento di riforma dell'intramoenia messo a punto dal ministro.

È ancora proroga. Slitta, infatti, il termine ultimo per l’esercizio della libera professione allargata, la cui scadenza era prevista in origine per il 30 giugno. Dopo la proroga al 31 ottobre 2012, contenuta nel mini decreto legge emanato lo scorso 26 giugno dal Consiglio dei Ministri, è arrivata infatti dalla Commissione Affari Sociali della Camera il via libera a un emendamento al decreto che posticipa la scadenza al 31 dicembre 2012. Ma non oltre, precisa il ministro della Salute, Renato Balduzzi, intervenendo in Commissione martedì.

L’intenzione iniziale del Governo, ha ricordato Balduzzi ai deputati, era quella di inserire la proroga all’interno di un mega decreto-legge che avrebbe dovuto disciplinare numerosi aspetti in materia sanitaria. Questo non è avvenuto perché, secondo quanto attribuito al ministro dal resoconto parlamentare, “avrebbe determinato un ulteriore aggravio dell’attività parlamentare totalmente incentrata, in questo periodo, sui procedimenti di conversione dei numerosi decreti-legge presentati dal Governo”. Peraltro, non sarebbe stato possibile rinviare neanche di poco la presentazione di tale decreto in quanto incombeva la scadenza del 30 giugno.

Comunque sia, Balduzzi ha assicurato che, pur se spostato avanti di qualche mese, il percorso di riforma complessiva della libera professione intramoenia “resta quello concordato. Di conseguenza, l’ulteriore proroga del termine più volte richiamato è da intendere come una sorta di dilazione tecnica, in attesa della presentazione di un provvedimento che rechi una disciplina organica dell’attività libero-professionale dei medici oltre che di altri temi connessi alla materia sanitaria”.

Gianfranco Di Felice

Tesoriere SMO

Milano, 13 luglio 2012
L'articolo è stato preso, in gran parte, da QS
 
       
         
   

                                                                           Home  

 
         
         
a a aaaaa aaaaa a